La Mole vanvitelliana

mappa


Poco lontano dal nucleo più antico, completamente immersa nel porto e collegata alla terraferma da ponti, è la Mole vanvitelliana o Lazzaretto, costruzione di forma pentagonale realizzata su progetto di Luigi Vanvitelli e iniziata nel 1733


Poco lontano dal nucleo più antico, completamente immersa nel porto e collegata alla terraferma da ponti, è la Mole vanvitelliana o Lazzaretto, costruzione di forma pentagonale realizzata su progetto di Luigi Vanvitelli e iniziata nel 1733 per volere di Clemente XII. 

Un grande portale in pietra d’Istria immette all’interno dell’edificio, dove uno spazioso cortile ospita un’edicola in travertino dedicata a san Rocco, dove prospettavano i magazzini per le merci e le residenze per i mercanti, al piano superiore. 

La particolare costruzione, nata con funzioni sanitarie (come luogo di quarantena) e difensive, venne più tardi utilizzata come caserma e come carcere

Attualmente la Mole ospita mostre temporanee ed esposizioni d’arte.


Eventuali immagini verranno aperte ingrandite in una nuova finestra

back